Rassegna stampa

Pagina 1 di 18 - 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18

L’eredità del ’68 tra errori e speranze
Fonte: RomaSette del 09/09/2018 – Rubrica Pianeta giovani a cura di Tonino Cantelmi

Cinquanta anni fa fu il ’68. Una rivoluzione, per alcuni mancata, per altri fallita e per altri ancora da dimenticare. Per la prima volta nella storia sono i giovani a diventare protagonisti. E oggi? Oggi i giovani sono di nuovo protagonisti: l’umanità vive nei social e nelle app, quasi tutti “inventati” da ragazzini. Sono i giovani a guidare una nuova rivoluzione: la rivoluzione digitale. Ma una colossale differenza segna le due rivoluzioni giovanili: nel ’68 i giovani contestavano gli adulti e sognavano un mondo migliore, oggi i giovani sono indifferenti verso gli adulti, non protestano e non propongono utopie: vivono un presente tecnologico dilatato, velocissimo e frammentato, sono disinteressati al passato e sostanzialmente non credono al futuro.

Pubblicato il 20/09/2018

Disagio psichico: parte a Tuscania il primo centro in Italia per la cura delle dipendenze comportamentali con approccio multidisciplinare
Fonte: Sir del 15/09/2018

Alla presenza del sindaco di Tuscania (Viterbo) Fabio Bartolacci, si è insediato ufficialmente questa mattina il comitato scientifico della Comunità terapeutica Sisifo, coordinata dallo psichiatra Tonino Cantelmi. Presidente del comitato è Alberto Siracusano, direttore Uoc Psichiatria e psicologia clinica – Fondazione Policlinico Tor Vergata. Parte, dunque, ufficialmente l’attività della struttura che aprirà collaborazioni anche con diverse diocesi sparse sul territorio. La Comunità terapeutica Sisifo – la prima in Italia per la cura delle dipendenze.

Pubblicato il 17/09/2018

Nasce la Comunità Sisifo, nuove cure contro il Gap
Fonte: gioconews.it del 14/09/2018

15 settembre a Tuscania (Vt) apre la Comunità Sisifo, primo centro in Italia per la cura del Gap e delle dipendenze con un approccio multidisciplinare. coordinatore scientifico del centro prof. Tonino Cantelmi. Dal 21 ottobre il primo percorso terapeutico

Pubblicato il 14/09/2018

Dietro il caos esistenziale dei figli, l’assenza del padre…
Fonte: Puntofamiglia.net del 20 giugno 2018

Stiamo assistendo ad un incremento della crudeltà da parte dei ragazzi contro gli adulti. Perché? Cosa scatta o non scatta nella loro mente? E se fosse proprio la mancanza di una figura paterna capace di rimettere ordine? Articolo di Tonino Cantelmi

Pubblicato il 20/06/2018

Povertà e salute mentale, una relazione pericolosa
Fonte: Galileo giornale di scienza del 10 giugno 2018

Le fasce della popolazione più fragili sono più a rischio di disturbi psichiatrici. Se ne è parlato all'ultimo congresso della Società Italiana di Psicopatologia. Per questo, dice Tonino Cantelmi, psichiatra presso gli Istituti Fisioterapici Ospitalieri di Roma, combattere l’isolamento sociale deve essere compito della comunità.
 

Pubblicato il 12/06/2018

Rischio «phubbing» forma di esclusione
Fonte: Romasette del 13/05/2018 - Rubrica Pianeta Giovani a cura di Tonino Cantelmi

Phubbing, ovvero una nuova forma di esclusione sociale neologismo che deriva da phone + snubbing, peraltro coniato già da alcuni anni, è il comportamento di chi, mentre parla con te o fa qualcosa con te, “smanetta” sul cellulare, come se la vita reale fosse una fastidiosa distrazione dallo smartphone. Il fenomeno è stato osservato negli adolescenti già da anni, ma recenti studi dimostrano come questo comportamento sia particolarmente dannoso sul piano relazionale e come stia dilagando anche fra adulti.

Pubblicato il 17/05/2018

Trasformare e non negare il conflitto
Fonte: Tra noi aprile 2018 - Periodico Mensile del movimento “Tra Noi”

Articolo di Tonino Cantelmi.La dimensione conflittuale, sia nella sua versione intrapsichica che in quella interpersonale, appartiene inevitabilmente all’umano. Non possiamo fare a meno di confliggere con noi stessi: se ciò non avviene trasforma la persona in un fanatico o in un antisociale, se ciò avviene troppo la paralizza in una sorta di dramma interiore perpetuo. Non possiamo fare a meno di confliggere con alcuni: la dimensione conflittuale interpersonale attiene alla realtà dell’umano

Pubblicato il 04/05/2018

Bullismo, società de-umanizzata
Fonte: RomaSette del 29/04/2018

Pianeta Giovani, Rubrica di RomaSette a cura di Tonino Cantelmi. Cosa scatta nel cervello di un ragazzino quando costringe un altro ragazzino a “fare il cancellino” della lavagna o minaccia un impietrito e patetico professore o precipita giù dalla scogliera un anziano, così, tanto per provare che effetto fa. meglio, cosa non scatta?  No, non pensate solo ai videogiochi ed al loro carico di aggressività, all’assenza dei genitori (troppo adultescenti e sbiaditi per occuparsi delle vite dei piccoli), al collasso dell’educazione (professori in fuga, genitori sotto scacco, adulti vigliacchi), alla desertificazione delle famiglie...Perché per spiegare tanta crudeltà dobbiamo pensare ad un processo più radicale, che porta alla inesorabile accelerazione di una perdita dell’umano, una sorta di de– umanizzazione sociale (e social), dove le vittime, anziani o genitori o c-oetanei, sono spogliati dell’umano e oggettificati.

Pubblicato il 03/05/2018

Sex addiction o ipersessualità: quando il piacere diventa sofferenza…
Fonte: puntofamoglia.net articolo di Ida Grande

Cos’è la dipendenza sessuale? Come riconoscere i disturbi? Punto Famiglia lo ha chiesto a Tonino Cantelmi, psicologo, psicoterapeuta e coordinatore scientifico della “Comunità Sisifo” struttura specializzata nel trattamento delle dipendenze.L’obiettivo del progetto Sisifo è quello di offrire un percorso terapeutico-riabilitativo caratterizzato da un approccio integrato che permetta ad ogni paziente, nella sua unicità, di essere accolto sia nelle fasi di sofferenza acuta, in regime residenziale, sia nelle fasi successive con percorsi brevi residenziali e ambulatoriali.
 

Pubblicato il 02/05/2018

Giornata Nazionale della Salute della Donna
prevenzione della depressione nelle donne

La Giornata Nazionale della Salute della Donna è alla sua terza edizione e si propone come faro per la salvaguardia della salute "rosa" attraverso iniziative di sensibilizzazione e prevenzione organizzate dalle principali istituzioni, associazioni, società scientifiche, che si occupano di promozione della salute della donna. Il 19 aprile dalle 9.00 alle 13.00 presso l’ambulatorio di Psichiatria con Tonino Cantelmi sarà possibile fare colloqui e visite informali per la prevenzione della depressione nelle donne.

Pubblicato il 17/04/2018

Nella «salute mentale» cʼè tutto lʼuomo
Fonte: è vita del 05/04/2018, inserto di Avvenire

Settecentomila italiani sono in cura per problemi psichiatrici. E ottocentomila sono i malati di gioco di azzardo patologico. Ed è proprio in questa trincea del dolore che la Chiesa si inoltra con il Tavolo nazionale della salute mentale, creato da padre Carmine Arice e rilanciato dal neo-direttore dell’Ufficio per la pastorale della Salute della Cei, don Massimo Angelelli. Si tratta di un think tank al quale afferiscono le competenze di 14 professori psichiatri e psicologi di riferimento nei diversi ambiti della psichiatria nazionale. L’obiettivo è propiziare la cosiddetta risposta integrata: aiutare l’evoluzione dell’assistenza psichiatrica. Il processo è verso l'umanizzazione ma, ciò che ancora disumanizza è lo stigma, come spiega Tonino Cantelmi, Tavolo nazionale della salute mentale, secondo il quale «bisogna spezzare il cerchio, e lo può fare la comunità cristiana. Anzi, le Chiese italiane fanno tantissimo, creano rete, ma occorre fare un passo avanti: che le comunità abbiano come progetto e obiettivo l’abbattimento dello stigma».
 

Pubblicato il 05/04/2018

Campioni di social ma sempre più soli
Fonte: RomaSette del 4/03/2018 -Rubrica Pianeta giovani a cura di Tonino Cantelmi

Marco ha 15 anni ed è una webstar. Calabrese, obeso, vittima di bullismo feroce, occhi buoni ed intelligenti, Marco, mentre in macchina va al lavoro col padre, fa un video. Ad un certo punto si rivolge al padre Antonio e in modo dialettale lo esorta a fare un saluto: “Saluta, Andonio!”. Il padre si gira, muto, e non risponde, lo sguardo rimane appeso e inespressivo. Il video viene postato da Marco e diventa virale. Milioni di visualizzazioni e tanto successo. Nel giro di pochi giorni il ragazzino timido, chiuso, obeso, bullizzato e maltrattato, con un padre mutacico anche in casa e in definitiva infelice, si trasforma in una web star di successo. A 15 anni. In una intervista intensa, ammette però di essere consapevole del fatto che tutti cercano “Saluta, Andonio!”, ma non Marco, che le ragazze cercano il personaggio, non lui, che insomma è solo come prima. Si chiama “loneliness” il senso di solitudine percepita...

Pubblicato il 08/03/2018

Salute mentale: Cantelmi, attenzione a “segregazione gentile”. Occorre “fare i conti con affettività e sessualità”
Fonte SIR del 21 febbraio 2018

Si è svolto ieri,21/02/2018, il convegno "Tra segregazione e accoglienza: accolti.it. Per un progetto nazionale per l‘accoglienza della disabilità psichica". Il Sir riporta alcune osservazioni del Prof. Cantelmi “Tra segregazione e accoglienza – avverte tuttavia Cantelmi – ci sono forme di segregazione gentile alle quali il contesto culturale ci abitua. Stiamo tentando di abbattere le barriere architettoniche ma non facciamo altrettanto per quelle relazionali e psicologiche che hanno molta forza segregante”
 

Pubblicato il 22/02/2018

Corso di Cyberpsicologia
Università Europea di Roma docente Tonino Cantelmi

Martedì 20 febbraio inizierà il corso di Cyberpsicologia per l'anno accademico 2017/2018 corso di laurea o Scienze e tecniche psicologiche presso l'Università europea di Roma. Il Corso è stato progettato dal Prof Tonino Cantelmi e Il corso mira a far acquisire conoscenze circa l’impatto della tecnologia digitale sulla mente umana ed a far comprendere le mutazioni psicologiche e le nuove forme di psicopatologia.

Pubblicato il 19/02/2018

Chattare è un po’ mentire? I micro-tradimenti
Fonte: Corriere della Sera del 20/01/2018

Mettere like alle foto, iscriversi a un sito di dating ma senza incontrare mai nessuno. I limiti (e i rischi) dei flirt online.«Con la diffusione di Internet sono nate le relazioni completamente virtuali, intense quanto quelle reali. Con l’avvento dei social siamo andati oltre: non distinguiamo più tra reale e virtuale», argomenta Tonino Cantelmi. Intervista di Greta Sclaunich gretascl per il "Corriere della Sera"

Pubblicato il 22/01/2018
Pagina 1 di 18 - 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18