Rassegna stampa

Pagina 14 di 16 - 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16

La “tecnocomunicazione” interpella la Chiesa
Fonte: Zenit dell' 8 febbraio 2011

ROMA, martedì, 8 febbraio 2011 (ZENIT.org).- In un mondo globalizzato e super collegato grazie alle nuove tecnologie, esiste paradossalmente per i più giovani il pericolo di isolarsi proprio a causa della Rete, dove ci si può costruire un proprio mondo parallelo a quello reale. Ne è convinto il presidente dell’Associazione italiana Psicologi e Psichiatri cattolici, Tonino Cantelmi, intervenendo il 7 febbraio alla conferenza su “Le giovani generazioni nell'era di internet”

Pubblicato il 10/02/2011

Più che fan, aspiranti protagonisti
Fonte: Visto – settimanale n.50 – 16 dicembre 2010

Lo psichiatra Tonino Cantelmi spiega al settimanale Visto perché per i nuovi divi si è pronti a tutto. «Non esistono più i “divi” inaccessibili di un tempo, le star Tv di oggi sono di più facile identificazione per tutti… La cyber curiosità o il nuovo gossip digitale hanno dimostrato di avere una potenza inaspettata. Oggi tutto è a portata di click, in special modo la vita privata dei vip, di qualsiasi caratura, la cui quotidianità è scrutata in ogni momento è può finire on line in tempo reale grazie a chiunque possieda una fotocamera digitale collegata in Rete».

Pubblicato il 13/12/2010

Dalla relazione alla connessione
Fonte: Radio Vaticana

“Siamo alle soglie di una fase evolutiva dell’umanità, caratterizzata da tecnologie sempre più umanizzate e da uomini sempre più tecnologizzati”. Lo ha detto Tonino Cantelmi, presidente dell’Associazione italiana psicologi e psichiatri cattolici, intervenendo ieri al congegno su “L’educazione alla fede cristiana nell’epoca di internet. “Molti osservatori – ha proseguito l’esperto – hanno evidenziato come l’inizio del Terzo millennio sia stato contrassegnato dalla più straordinaria ed epocale crisi della relazione interpersonale”, causata dall’esplodere della rivoluzione digitale: si tratta, per Cantelmi, di una “profonda crisi della relazione interpersonale”, in cui alla relazione si sostituisce la “connessione”

Pubblicato il 26/11/2010

La sfida educativa nell'epoca di internet
Fonte: Virglio Notizie del 26/11/2010

Il primo problema sta proprio in questa differenza generazionale, come sottolineato dal professor Tonino Cantelmi, docente universitario e presidente dell'associazione italiana psicologi e psichiatri cattolici. I giovani nati tra la fine degli anni '90 e i primi del 2000 appartengono alla cosiddetta fascia dei "nativi digitali", caratterizzata essenzialmente da rapporti che accantonano il faccia a faccia per ricorrere a quelli tecno-mediati. Un elemento che porta a far prevalere i bisogni individuali a scapito dell'empatiaa rappresentare le emozioni invece che viverle, a modificare i classici percorsi dell'apprendimento scalzati dai concetti di multitasking, ipertestualità e interattività.

Pubblicato il 26/11/2010

Come educare alla fede cristiana nell'era di Internet?
Fonte: Zenit del 26 novembre 2010

ROMA, venerdì, 26 novembre 2010 (ZENIT.org).- Come promuovere un'educazione alla fede cristiana nell'era di Internet? E' la domanda a cui ha cercato di rispondere un convegno promosso questo giovedì a Roma dalla Pontificia Facoltà Teologica “San Bonaventura-Seraphicum”. Per il professor Cantelmi, si giunge “a un marcato narcisismo facilmente verificabile nei profili dei social network come Facebook, espressione dei nuovi rapporti virtuali dove spesso non c’è una identità definita ma la possibilità di inventare ogni giorno una nuova immagine di sé”.

Pubblicato il 26/11/2010

Bische online bruciano il 3% del Pil Italiano

Un dato non da poco quello registrato dal gioco d'azzardo e scommesse in Italia. E se prendiamo il caso del poker on line scopriamo che, negli ultimi mesi, ha superato ogni record. Infatti ogni mese gli italiani giocano sui tavoli verdi virtuali oltre 240 milioni di euro. Perchè il gioco d'azzardo e la scommessa piacciono? Per la maggior parte delle persone il gioco è sfida, misura di sè, sogno, desiderio, ricerca di felicità a poco prezzo, evasione, emozione e molto altro ancora. La disponibilità poi di bische sempre disponibili e facilmente accessibili, grazie alla enorme potenzialità della Rete, moltiplica all'infinito il fascino magnetico del gioco d'azzardo e del poker in modo specifico,

Pubblicato il 25/11/2010

La famiglia nella sfida digitale, quale speranza?
Fonte: Corriere Cesenate del 19/11/2010

Convegno diocesano 14 novembre presso il seminario di Cesena. Alla giornata, sviluppatasi anche attraverso laboratori creativi, ha portato un preziosissimo contributo Tonino Cantelmi, psichiatra, docente di Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione all’Università Lumsa di Roma. “Stiamo facendo crescere una generazione che non ha più legami veri”, ammonisce Cantelmi in apertura della sua relazione con titolo “E-duc@re. Le relazioni delle giovani generazioni nello scenario digitale: quale speranza per la famiglia?”.

Pubblicato il 23/11/2010

Tragedia di Avetrana: Radio Vaticana intervista Tonino Cantelmi
Fonte: Radio Vaticana del 08/10/2010

I legami familiari ancora costituiscono la rete principale relazionale ed identitaria delle persone. Tuttavia, succede che in una società così veloce, così "liquida", superficiale l’aggressività e la violenza vengono scatenate proprio all’interno di quei rapporti che dovrebbero invece garantire stabilità, sicurezza, protezione e difesa. E questo avviene in modo frequente: assistiamo, cioè, a un incremento di alcune forme di delitti intrafamiliari.

Pubblicato il 12/10/2010

E sul web le perversioni diventano normalità
Fonte: Avvenire 08/10/2010

Un fenomeno legato a un’offerta massiccia e iperspecializzata. Che non trova limiti, soprattutto sul web. Prostituzione e pornografia fanno parte di un unicum che gli esperti fanno ormai fatica a districare. Come spiega bene Tonino Cantelmi, presidente dell’Associazione italiana psicologi e psichiatri cattolici (Aippc) e fondatore del Cedis, il primo centro in Italia a occuparsi delle dipendenze comportamentali, e in modo specifico dipendenza da tecnologia e dipendenza sessuale.

Pubblicato il 05/10/2010

Delitti passionali, una miscela esplosiva
Fonte: Agenzia SIR

All’origine della tragica catena di delitti “passionali” che negli ultimi giorni sta insanguinando il nostro Paese – l’ultimo, il 12 luglio, è il duplice omicidio nel Cuneese di una ragazza di 24 anni assassinata insieme ad un amico dal suo ex, poi suicidatosi – “non c’è un unico fattore scatenante, ma una vera e propria miscela esplosiva”. A dichiararlo al SIR è lo psichiatra Tonino Cantelmi. Responsabili di questi atti estremi sono, secondo Cantelmi, il contesto generale di aumentata violenza nella nostra società, la sempre maggiore fragilità del maschio, la veloce “mutazione genetica” della donna e l’incapacità di relazioni autentiche.

Pubblicato il 15/07/2010

Audizione del Prof. Tonino Cantelmi presso la Commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati sulle problematiche psichiatriche.
Giovedì 1° luglio 2010 presso la XII Commissione Affari sociali della Camera dei Deputati

Giovedì 1° luglio 2010 si è svolta a Roma, presso la XII Commissione Affari sociali della Camera dei Deputati, l'audizione su "Disposizioni in materia di assistenza psichiatrica". Erano presenti gli onorevoli Giuseppe Palumbo, presidente della commissione, l'On.le Carlo Ciccioli e l'On.le Maria Antonietta Farina Coscioni che hanno ascoltato con attenzione le varie relazioni. Tra i relatori il prof. Tonino Cantelmi dell'Associazione italiana psicologi e psichiatri cattolici (AIPPC) e presidente dell'AipsiMed Lazio.

Pubblicato il 05/07/2010

DCA: Malate e orgogliose allarme porno sul web
Fonte: La Repubblica del 22/06/2010

“la Repubblica” 22 giugno 2010: DCA: Malate e orgogliose allarme porno sul web: Tonino Cantelmi, psichiatra: Fenomeno nuovo su Internet: ragazze anoressiche in posa erotica. Sono circa 300 blog e siti in italiano e tra questi ce ne sono di tipo porno – spiega lo psichiatra - anoressiche giovanissime che in pose erotiche o proprio porno mostrano le proprie ossa e le proprie nudità. Fino a pochissimo tempo fa l'anoressica nascondeva le proprie forme, in qualche modo si autocensurava eroticamente. Oggi si autopropone come modello.

Pubblicato il 22/06/2010

Dal noi della famiglia al noi del bene comune
Fonte: Avvenire del 21 giugno 2010

C’ è una bellezza che salverà il mondo. Quella della famiglia che non si stanca di credere al futuro. Non è una famiglia ideale di cui si è parlato alla 'Settimana di formazione' organizzata a Senigallia dagli Uffici nazionali Cei di pastorale familiare e del Lavoro. Lo psichiatra Tonino Cantelmi ha evidenziato tre fenomeni amplificati dalla società digitale che sono, a suo parere, alla base delle crisi interpersonali dei nostri giorni: il narcisismo sostenuto dalla civiltà dell’immagine, il dominio delle emozioni, la progressiva perdita dell’identità personale che rende difficile l’assunzione di responsabilità definitive.

Pubblicato il 21/06/2010

Nella società dei Narcisi le relazioni impazziscono
Fonte Avvenire “Gli editoriali di Avvenire“ del 14 maggio 2010

Cosa ha determinato la crisi della relazione interpersonale? Molte osservazioni inducono a pensare che alla radice ci siano almeno tre fenomeni, essi stessi amplificati a dismisura dalla rivoluzione digitale. Il primo è senz’altro costituito dall’incremento del tema narcisistico, dell’amore egoistico per se stessi (di cui gli innamoramenti in chat e le amicizia in facebook sembrano essere i corrispettivi telematici), sostenuto da una civiltà dell’immagine senza precedenti nella storia dell’umanità, con la conseguenza che l’agire è determinato e sostenuto dalla necessità quasi incontrollabile di soddisfare i propri desideri a qualunque costo.

Pubblicato il 14/05/2010

Pittura e yoga in corsia: Regina Elena, un polo oncologico a misura d'uomo
Fonte: Il messaggero del 29/04/2010

Il Premio nazionale Ara Pacis 2010, promosso dal Rotary Club Roma Sud, è stato assegnato al progetto di umanizzazione delle cure avviato dal Polo oncologico dell' Istituto Regina Elena di Roma. “Da tempo – sottolinea il direttore generale dell' Istituto nazionale Tumori Regina Elena e Istituto San Gallicano, Francesco Bevere - cerchiamo di promuovere I'eccellenza medico-scientifica insieme alla valorizzazione della persona”. “E' un progetto - afferma Tonino Cantelmi, responsabile delle attività di supporto alla persona - che coinvolge tutti g1i operatori, che hanno una formazione per accogliere al meglio i pazienti”

Pubblicato il 29/04/2010
Pagina 14 di 16 - 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16