Rassegna stampa

Pagina 9 di 17 - 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17

La storia, sente una voce da oltre 40 anni ma non e' malato
Fonte: Adnkronos Salute del 18/09/2013 ripreso da Liberoquotidiano.it

Tradito dalla voce che accompagnava in segreto le sue giornate da piu' di quarant'anni. A raccontare all'Adnkronos Salute la singolare storia di Guido (nome di fantasia), un uomo di circa 50 anni che sente una voce femminile "dolce e consolatoria", è lo psichiatra romano Tonino Cantelmi. Per l'esperto "sentire le voci e dunque avere delle allucinazioni uditive non e' sempre o necessariamente un sintomo di psicosi o di schizofrenia. Continua lo psichiatra: "C'è un popolo nascosto di 'uditori' che non ha nessuna patologia psichica. Sono convinto che le voci nella testa non siano sovrannaturali, ma una spia di una spiritualità profondissima dell'individuo"

Pubblicato il 18/09/2013

Sexting, lo psicologo: si inizia alle elementari
Fonte: Corriere della Sera > Blog > Sei gradi del 7/9/2013

Si chiama sexting quando un testo, una foto o un video viene inviato attraverso un cellulare o il computer. Un fenomeno sempre più diffuso negli ultimi dieci anni da quando l’innovazione tecnologica ha reso più semplice l’invio di materiale in ogni momento e da qualsiasi luogo. Sono allarmanti i dati raccolti da alcuni ricercatori clinici dell'Istituto di Terapia Cognitivo Interpersonale, fondato dallo psichiatra romano Tonino Cantelmi, in quanto riguardano i ragazzi molto giovani.
“In generale i ragazzi non si preoccupano: è quasi normale inviare e ricevere foto o video pornografici, anche perché molto spesso sono così giovani da non cogliere la pericolosità della loro azione” - afferma Emiliano Lambiase, psicologo dell’Istituto di Terapia Cognitivo-Interpersonale, che si occupa del rapporto tra i problemi sessuali e la tecnologia.

Pubblicato il 09/09/2013

Narcisismi digitali
Fonte: Punto Famiglia n.4 Lug/Ago 2013

Rubrica a cura di Tonino Cantelmi. Cari “colleghi” genitori, ma perché la “tecnologia digitale” piace tanto ai nostri figli (e anche a molti di noi), tutti incessantemente lì, a twittare, postare, chattare, scambiare foto e inviare sms, mms e altro ancora?

Pubblicato il 02/09/2013

Un fenomeno triste (e perverso)
Fonte: Punto Famiglia n. 3 Mag/Giu 2013

Rubrica a cura di Tonino Cantelmi. E sì, parliamone. Sexting: triste (o perverso?) fenomeno attraverso il quale bambini e adolescenti si inviano foto di se stessi che riproducono se stessi in attività sessuali o i loro organi genitali. Raro? Niente affatto.

Pubblicato il 01/09/2013

D'estate saltano i pasti per stordirsi con l'alcol, 300 mila ragazzine a rischio
Fonte: Adnkronos Salute del 26/07/2013

Roma - (Adnkronos Salute) - Piluccano appena il cibo contando ogni caloria, per poi far tardi la sera e bere senza insidiare la linea. E il professor Cantelmi lancia l'allarme drunkoressia. Le vacanze sono il periodo più critico, in aumento le richieste d'aiuto. La storia di tre di loro

Pubblicato il 26/07/2013

Gran Bretagna. Cameron contro la pornografia online. Cantelmi: bimbi a forte rischio devianze
Fonte: Radio Vaticana del 22/07/2013

Il premier inglese David Cameron “dichiara guerra” alla pornografia online, un fenomeno che - dice - "sta corrodendo l'infanzia". Se entro il mese di ottobre i principali motori di ricerca non compiranno significativi passi per evitare l’esposizione dei minori a contenuti per loro nocivi, il governo britannico minaccia di prendere “seri provvedimenti”. Sui danni causati dalla pornografia sulle giovani generazioni, Daniel Ienciu ha sentito il prof. Tonino Cantelmi.

Pubblicato il 24/07/2013

Ma quel disagio non ha trovato cure
Fonte: Avvenire del 17/07/2013

Coi servizi sociali e di salute mentale senza risorse  “non ci sono né le professionalità né le strutture per farsi carico delle persone più fragili”, denuncia Tonino Cantelmi intervistato da Avvenire sul caso drammatico caso di cronaca di Brescia. Dietro il reato, alle radici del reato quasi sempre c’è un disagio psichico che necessita d’essere colto,  affrontato, curato.

Pubblicato il 22/07/2013

Caro Sindaco, estistono gli ultimi degli ultimi: i problemi gestionali della Salute Mentale
Fonte: Tiscali Socialnews del 18 luglio 2013 di Tonino Cantelmi

La città di Roma Capitale potrebbe diventare un modello per la tutela della Salute Mentale nelle grandi aggregazioni urbane? Esistono gli ultimi degli ultimi: le persone con disturbi psichici gravi e le loro famiglie. E’ a loro che dovremmo guardare, al di là di ideologie e di inutili polemiche. L’assistenza psichiatrica in Italia è figlia di una legge di oltre trent’anni fa, che fu un significativo progresso.
Commenta l'articolo

Pubblicato il 19/07/2013

Un grazie all'Associazione "Matteo Blasi" per il supporto alle attività dell'IRE
Fonte: Sito Istituzionale IRE-ISG - del 12/07/2013

Si è svolta nei giorni scorsi una breve ma intensa cerimonia per ringraziare l’Associazione “Blaze-Matteo Blasi” che ha donato strumenti  informatici utili alle attività svolte presso il Centro di Epilessia tumorale del Regina Elena diretto dalla Dott.ssa Marta Maschio. Erano presenti i genitori e gli amici di Matteo, il Direttore Scientifico IRE, Ruggero De Maria e il responsabile dell'area di Supporto alla Persona IRE-ISG Prof. Tonino Cantelmi.

Pubblicato il 12/07/2013

Il Villaggio Educativo
Fonte: La nuova Sardegna del 26/06/2013

Il Prof. Cantelmi ha partecipato a Nuoro, sabato 22 giugno, al seminario "La promozione della salute: agenzie educative a confronto" con un intervento dal titolo “Benessere, relazioni e solidarietà ai tempi dei social network e di internet". La Nuova Sardegna, cronaca di Nuoro, ha riportato alcune riflessioni fatte nel corso dell'incontro.

Pubblicato il 27/06/2013

Proposta di legge per prevenire e contrastare la dipendenza da gioco d'azzardo. Un solo merito: evidenzia il problema
Fonte Agenzia Sir del 17/06/2013

L' agenzia Sir ha chiesto al prof. Cantelmi di esprimere un parere circa  la proposta di legge "Disposizioni per la prevenzione e il trattamento del gioco d'azzardo patologico", presentata da 15 consiglieri della regione Lazio appartenenti ai gruppi di maggioranza e opposizione. Secondo Cantelmi, la proposta "andrebbe implementata con l'adozione di tre tavoli di lavoro coordinati che coinvolgano tutti i soggetti interessati, sanitari e sociali, privati e pubblici: uno sul problema sanitario, uno su quello educativo e uno sulle modalità dell'offerta di gioco.

Pubblicato il 19/06/2013

Degenera lite in strada a Roma: un morto e un ferito
Fonte: Radio Vaticana del 13/06/2013

Ha suscitato scalpore l’ennesimo episodio di violenza in città: ieri a Roma, nel quartiere di San Basilio, una lite tra automobilisti è degenerata in tragedia con l’accoltellamento di un ragazzo e l’uccisione dell’aggressore a colpi di pistola da parte di una guardia giurata, padre del giovane. I parenti della vittima hanno poi assalito l’ambulanza per impedire i soccorsi del figlio dell’omicida, picchiando tre sanitari, uno dei quali ha riportato la frattura della spalla. Un episodio inaccettabile per il neosindaco Ignazio Marino. Ma come interpretare tanta ferocia? Paolo Ondarza lo ha chiesto a Tonino Cantelmi

Pubblicato il 14/06/2013

Il Moige denuncia FB
Fonte: Newsletter Moige del 06/06/2013

Il Moige denuncia Facebook. Dopo gli ultimi casi di cronaca e le segnalazioni ricevute di contenuti più che discutibili su Facebook, i casi di bullismo e anche adescamento pedopornografico il Moige presenta una formale denuncia alla Procura della Repubblica di Roma per la grave corresponsabilità della multinazionale per omesso controllo e vigilanza nel tragico caso della giovane Carolina Picchio di Novara. Il Prof. Tonino Cantelmi risponde alle domande del Moige: Facebook è pericoloso per i minori? Perché i minori sono così attratti dai social network? I social network creano dipendenza? Le piazze virtuali sono luoghi reali per l’adescamento e atti di bullismo?

Pubblicato il 06/06/2013

Per risalire ci servirà il ritmo dei deboli
Fonte: Avvenire del 22/05/2013 – Gli editoriali

Cosa c’è dietro i suicidi così eclatanti di imprenditori falliti o di lavoratori privati di risorse e lavoro? Non possiamo non considerare che nelle fiamme con le quali si dà fuoco un uomo c' è un urlo, un grido, una protesta estrema di chi, impotente e solo, ha dovuto affrontare un mostro molto più forte di lui...Ma cosa c’è tra la crisi e il suicidio? Qual è l’intermediario che genera un comportamento così crudele con se stesso? Tra la crisi e i suicidi c’è la sofferenza di una persona.

Pubblicato il 22/05/2013

Nativi digitali orfani di maestri
Fonte: Punto Famiglia n.2 - Mar/Apr 2013

Predigitali, generazione di mezzo, nativi digitali: il silenzio degli adulti, la grande fuga dei genitori e la nuova sfida educativa. I “figli orfani di maestri” sono però “nativi digitali”, dunque capaci costruire comunità tecnoreferenziate di bambini e di adolescenti, dotate di tecnologie e saperi propri, che non hanno più bisogno di adulti.
 

Pubblicato il 21/05/2013
Pagina 9 di 17 - 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17