Psicologia del traffico

Video intervento del prof. Cantelmi al convegno "‚ÄčSicurezza stradale e mobilit√† sostenibile"


Pubblicato il 29/02/2024

GUARDA IL VIDEO  - L'intervento del prof. Cantelmi è a 2:50:00.

All'inizio del Convegno è stato presentato un breve video di sensibilizzazione da guardare con attenzione!

Le componenti psicologiche degli individui sono delle variabili importanti per la prevenzione e la promozione della salute e dell’etica della sicurezza stradale. Le evidenze scientifiche a tal proposito hanno contribuito alla nascita di un nuovo ambito di ricerca, chiamato “Psicologia del traffico”, che si focalizza sulle condotte degli utilizzatori della strada, sui processi psicologici e sulle caratteristiche delle infrastrutture, cercando di minimizzare i rischi per la salute connessi all’uso dei vari mezzi di trasporto, di ridurre gli incidenti e di incrementare la sicurezza. È interessante notare come determinati tratti di personalità concorrono a definire lo stile di guida dei conducenti. Sulla base della “Teoria dei Big Five” (McCrae e Costa, 1999) la comunità scientifica ha individuato quattro stili di guida che si articolano su un continuum adattivo/disadattivo. Inoltre, lo stile di guida è fortemente influenzato dalla capacità di autoregolazione emotiva dell’individuo. La gestione delle emozioni è importante in quanto l’attivazione emotiva incontrollata è in grado di influenzare la percezione e la conseguente elaborazione delle informazioni ambientali, incidendo negativamente sull’efficacia del guidatore così da incrementare il rischio di incidente. Indagare questi aspetti è importante per la progettazione di future azioni di prevenzione e promozione della salute in ambito di sicurezza stradale.

Leggi l'articolo Il contributo della psicologia alle condotte di guida