Internet: falso 50% profili sul web, sesso e aspetto i piu' cambiati


Pubblicato il 01/10/2011

Internet: falso 50% profili sul web, sesso e aspetto i piu' cambiati

Roma, 30 set. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - Un mondo virtuale di profili, pagine web, blog e chat, stracolmo di false identita'. In testa alla classifica dei 'ritocchi' virtuali c'e' il cambio di sesso. Segue l'eta', lo stato sociale ed economico (soprattutto i maschi), poi l'aspetto (per le donne). Chiude l'etnia. I grandi 'camaleonti' che animano internet hanno un eta' tra i 35 e i 50 anni. E' la fotografia dei 'profili trappola' scattata per l'Adnkronos Salute da Tonino Cantelmi, docente di psicologia dello sviluppo all'universita' Lumsa di Roma. "Nel falsificare il profilo sul web - spiega Cantelmi - quando si utilizzano social network o chat, si mettono in gioco tanti fattori. Ad esempio la capacita' di seduzione amplificata dall'avatar dietro il quale ci si nasconde. Talmente alta che moltissimi frequentatori del web, magari alla ricerca di nuove esperienze, ci cadono e si lasciano coinvolgere. Un processo frutto dei limiti imposti ai desideri piu' reconditi dalle convenzioni dalla vita quotidiana". "Ma l'identita' 'avatar' - secondo l'esperto - puo' generare un effetto curioso, definito dagli addetti ai lavori 'effetto Proteus'. Ovvero - spiega - quando elaboro un falso profilo in rete questo puo', nel tempo, influenzare anche la vita reale e generare un'immedesimazione con il personaggio inventato. Una processo che genera un forte piacere in chi lo pratica. Procura dipendenza e diventa difficile staccarsene".